Editoria, New media

20 dicembre 2010 | 11:47

INTERNET: SARKOZY PENSA A G8 DEL WEB

INTERNET: SARKOZY PENSA A G8 DEL WEB
PARIGI
(ANSA) – PARIGI, 17 DIC – Nicolas Sarkozy parte alla conquista del mondo del web. Il presidente francese – si legge oggi sul sito internet del settimanale Le Nouvel Observateur – ha ricevuto ieri per una colazione di lavoro all’Eliseo un gruppo di otto tra blogger e imprenditori del web, proponendo loro un dialogo ” franco e diretto”, ma anche annunciando l’organizzazione di un “G8 del web”, la creazione di un Consiglio digitale e una revisione della legge Hadopi Sulla diffusione delle opere e la protezione dei diritti su Internet. Secondo il Nouvel Obs, nel quadro della presidenza francese del G8, Sarkozy intende invitare a Deauville, nel nord della Francia, i principali attori di internet degli otto Paesi più industrializzati per uno scambio di opinioni e proposte in materia di frontiere fiscali e di sviluppo dell’economia digitale. Per Sarkozy, infatti, non è normale che giganti come Google facciano milioni di euro di benefici in Francia senza pagare le tasse e non è normale che l’Irlanda recuperi le tasse con la sua fiscalità  vantaggiosa. Quanto al Consiglio digitale, nell’idea del presidente dovrà  essere composto da rappresentanti di internet, imprenditori, cittadini, e Ong. Obiettivo? Fornire il proprio parere ogni volta che il governo intraprende un’iniziativa legata al web e alle nuove tecnologie. Mentre su Hadopi, pur “restando fermo sulla protezione dei diritti d’autore”, il capo dell’Eliseo ha riconosciuto che alcune delle attuali disposizioni sono “imperfette” se non “inefficaci” e bisogna pensare ad una “Hadopi 3″. Non una parola invece su Wikileaks. (ANSA).