Comunicazione

21 dicembre 2010 | 11:36

Wikileaks/ Assange accusa Guardian per dettagli su vita privata

Wikileaks/ Assange accusa Guardian per dettagli su vita privata
Hacker furioso dopo pubblicazione dei verbali sul presunto stupro

Roma, 21 dic. (Apcom) – La pubblicazione dei verbali sul presunto caso di stupro che vede coinvolto Julian Assange ha fatto infuriare il fondatore di Wikileaks, che ha usato parole di fuoco contro il Guardian e il suo giornalista ed ex amico Nick Davies. Secondo Assange sarebbe stata fatta “una pubblicazione selettiva” di notizie allo scopo di favorire un’eventuale incriminazione. Nei giorni scorsi, il quotidiano britannico ha pubblicato i verbali della polizia, con le deposizioni delle due donne svedesi che dicono di essere state stuprate dall’hacker australiano. Ieri, inoltre, il Guardian ha accostato ad Assange anche il nome di una terza donna. Il fondatore di Wikileaks, scrive oggi il Times, ha ribadito ancora una volta di essere innocente, spiegando che le accuse delle due donne sarebbero solo dettate dalla vendetta. Parlando dalla residenza di Suffolk, dove si trova attualmente, Assange si è detto “disgustato” dalla decisione del Guardian di pubblicare i verbali della polizia.

Coa

210843 dic 10