Comunicazione

23 dicembre 2010 | 18:59

Wikileaks/ Bank of America teme attacchi e registra domini web

Wikileaks/ Bank of America teme attacchi e registra domini web
Istituto vuole proteggersi da effetti di eventuali cable WikiLeaks

New York, 23 dic. (Apcom) – Nel tentativo di tutelarsi dai possibili effetti negativi degli annunciati cablogrammi di WikiLeaks, Bank of America ha registrato centinaia di domini web che potrebbero essere utilizzati per offendere i dirigenti e membri del consiglio d’amministrazione dell’istituto. È quanto sostengono diverse aziende internet che tracciano la compravendita dei domini. Il 17 dicembre scorso sono stati registrati più di 300 indirizzi online che associano i nomi propri dei dirigenti della banca ai termini ‘sucks’ e ‘blows’ -che significano entrambi ‘fa schifo’. Tra gli indirizzi anche alcuni ‘irrispettosi’ nei confronti dell’amministratore delegato dell’istituto Brian Moynihan, come BrianMoynihanBlows.com e BrianMoyinihanSucks.com. La banca è sotto inchiesta per possibili irregolarità  nella sua gestione dei mutui; recentemente è stata querelata dai procuratori dell’Arizona e del Nevada per presunte pratiche fraudolente. Si pensa che Bank of America sia uno dei prossimi obiettivi del sito di Julian Assange, WikiLeaks.

A24-Zap

231707 dic 10