Editoria

27 dicembre 2010 | 10:15

Mediaset: ipotesi accordo con H3G su frequenze Dvb-H (Mi.Fi.)

27 Dec 2010 09:43 CEST Mediaset: ipotesi accordo con H3G su frequenze Dvb-H (Mi.Fi.)
Dowjones

MILANO (MF-DJ)– Il sistema digitale terrestre  è il nuovo oceano televisivo e le frequenze sono l’acqua necessaria a far vivere pesci grandi e piccoli. Come risulta a MF-Milano Finanza, starebbe per concretizzarsi un interessamento proprio di Mediaset per un discorso commerciale con 3 Italia. Che cosa c’entra il gioiellino italiano di Vincenzo Novari con la corazzata di Piersilvio Berlusconi?  E’ presto detto: 3 Italia custodisce un piccolo tesoretto, si tratta delle frequenze DVB-H del canale 37, che attualmente sono utilizzate per l’ormai tramontato “tivufonino”. In pratica, Novari  è un operatore telefonico, ma anche televisivo, visto che il multiplex in suo possesso deriva dalla passata acquisizione di una televisione. E considerando che nell’autunno del 2011 il governo lancerà  la gara per l’assegnazione delle frequenze telefoniche per cercare di incassare la cifra monstre di 2,4 mld euro, oggi Novari si trova ad avere un asset poco utilizzato, ma che potrebbe trasformarsi in oro, subito dopo l’esperimento dell’assegnazione delle frequenze della banda 790-862. Perché quelle frequenze di ottima qualità  possono trasformarsi in bande telefoniche come televisive. E chi può essere interessato a quei Mhz se non Mediaset, che in Lombardia sta incontrando alcune difficoltà  di capacità  trasmissiva? Secondo alcuni addetti ai lavori, il deal si può fare, anche se su questo fronte le bocche sono ovviamente cucite, considerando che il Biscione ha già  quattro multiplex e non potrebbe superare la soglia di cinque, che raggiungerà  molto probabilmente dopo un’altra importante gara, stavolta gratuita, per l’assegnazione delle frequenze digitali televisive lasciate libere dopo il passaggio alla nuova tecnologia. Insomma, il fallimento della tv sul telefonino potrebbe dare una grossa mano a chi dall’elettrodomestico ancora più amato dagli italiani si aspetta lauti fatturati. red/lab

 
 
(END) Dow Jones Newswires

December 27, 2010 03:43 ET (08:43 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.