Comunicazione

28 dicembre 2010 | 12:04

Fini/ Perina: Da ‘Libero’ un attacco pazzesco, siamo al fango

Fini/ Perina: Da ‘Libero’ un attacco pazzesco, siamo al fango
Paese imbarbarito, si riaccende campagna contro presidente Camera

Roma, 28 dic. (Apcom) – “Quest’attacco di Libero è una cosa pazzesca. Affermazioni di cui è inutile cercare la coerenza. Siamo al ventilatore acceso, al fango che schizza in ogni direzione”. In una intervista all”Unità ’, il direttore del ‘Secolo’, Flavia Perina, reagisce così all’editoriale di ieri nel quale il direttore Belpietro parla di voci su un presunto attentato a Fini per far ricadere la colpa su Berlusconi, oltre che di possibili incontri tra il presidente della Camera e una escort. “Siamo oltre la categoria della disinformazione. Quella – dice ancora la deputata finiana – prevede che si parta da un fatto, lo si distorca, e lo si trasformi fino a farlo diventare un elemento a danno dell’avversario. Qui, invece, manca il fatto da cui partire. Il dato di realtà . C’è una voce, un sentito dire, idee del tutto folli”. “Tutto questo – osserva ancora Perina – ci dovrebbe fare interrogare su due cose. Una è il dato di un Paese imbarbarito nel quale la politica non reagisce a cose del genere, si fa sopraffare, si fa dominare dallo spirito di fazione e dalla logica tribale. L’altra è un dato politico. Dal 14 dicembre tutti vanno dicendo che Fini è distrutto, che non ha prospettiva: evidentemente qualche incidenza politica ce l’ha e qualche rischio lo presenta, altrimenti non si spiegherebbe quest’accanimento”. “Ho diversi elementi – aggiunge Perina – per pensare a una riaccensione della campagna contro Fini. Spero di sbagliarmi, e certo le ipotesi fatte dal Belpietro sono talmente folli che è possibile restino come atto isolato di follia, per riempire i giornali nei giorni sotto Natale, quando non si sa che scrivere”.

Arc

281015 dic 10