Rai/ Tiziana Ferrario: Il direttore decide ma non può emarginare

Rai/ Tiziana Ferrario: Il direttore decide ma non può emarginare
Il Tg1 purtroppo è un telegiornale di parte

Roma, 30 dic. (TMNews) – La sentenza che reintegra Tiziana Ferrario alla conduzione del Tg1 “significa che nel nostro paese il principio di legalità  e di rispetto delle regole prevale ancora su quello dell’autorità  e sull’arroganza”. Lo dice la stessa Ferrario intervistata da Repubblica. “Oggi il Tg1 – aggiunge la giornalista – è un telegiornale di parte e non lo dico solo io ma anche l’Agcom. Anche i telespettatori se ne sono accorti a giudicare dal calo degli ascolti e questo mi dispiace molto perché è il mio giornale”. La sentenza del Tribunale di Roma a favore di Ferrario “non è la prima decisione del genere che tutela la professionalità  del giornalista. Nessuno mette in discussione i poteri di un direttore se vengono esercitati nel rispetto delle regole. Tra questi poteri sicuramente non c’è quello di emarginare dei colleghi e non farli lavorare”.

Luc

301016 dic 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi