TURCHIA: GIORNALISTA CURDA CONDANNATA A 138 ANNI DI PRIGIONE

TURCHIA: GIORNALISTA CURDA CONDANNATA A 138 ANNI DI PRIGIONE
(AGI) – Diyarbakir, 30 dic. – Una giornalista curda  è stata condannata da un tribunale turco a 138 anni di prigione per propaganda a favore del Pkk, il partito dei ribelli separatisti curdi. A riferirlo  è l’agenzia Anatolia. La corte ha emesso un mandato di cattura per Emine Demir, ex redattrice del quotidiano in lingua curda Azadiye Welat, ma la giornalista può ancora ricorrere in appello. Il verdetto  è stato reso noto proprio nel giorno in cui il presidente turco, Abdullah Gul, era arrivato a Diyarbakir, città  nel sudest del Paese, abitata da una larga maggioranza di curdi. (AGI) Rmi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari