TLC

01 febbraio 2011 | 13:22

TELECOM: BERNABE’, IL VINCOLO ALLA CRESCITA SI STA ALLENTANDO

TELECOM: BERNABE’, IL VINCOLO ALLA CRESCITA SI STA ALLENTANDO
(ASCA) Venezia, 1 feb – ”Telecom e’ una societa’ che aveva un vincolo alla crescita, un vincolo che oggi si sta allentando”. Lo ha detto Franco Bernabe’, amministratore delegato di Telecom, a margine di un accordo con il Comune di Venezia. Ai giornalisti che gli chiedevano di fare il punto sui conti del quarto trimeStre e sulle valutazioni degli analisti, non del tutto positive, Bernabe’ ha parlato di un poker d’assi in mano alla societa’. ”Parlo di un poker d’assi perche’ ritengo che quello che e’ stato fatto in termini di qualita’, che e’ migliorata in misura notevole, del 30-40 per cento in piu’, dei costi che si sono ridotti di circa 4 miliardi in 3 anni, e il cui miglioramento e’ stato trasferito integralmente al consumatore in termini di riduzione dei prezzi (facendo oggi dell’offerta di Telecom un’offerta estremamente competitiva), di una proiezione internazionale del gruppo molto maggiore di 3 anni fa, perche’ abbiamo consolidato e rilanciato le nostre attivita’ in America Latina, e inoltre della riduzione dell’indebitamento che e’ stata di quasi 5 miliardi, tutti questi elementi – ha detto Bernabe’ – fanno un poker d’assi perche consentono di mettere sul tavolo dei vantaggi competitivi per costruire il futuro”. L’amministratore delegato ha aggiunto che Telecom e’ stata condizionata nel passato dai problemi che aveva ereditato in termini di indebitamento e, quindi, di minore possibilita’ di espandersi, ”oggi invece i suoi problemi stanno arrivando a soluzione e, quindi, mettendo sul tavolo questi quattro assi si puo’ pensare a riprogettare un futuro di Telecom in termini di espansione, rilancio e crescita”. Quanto agli analisti, secondo Bernabe’ ”dicono quello che vogliono”. ”Posso dire, comunque, che sono molto contento di quanto abbiamo fatto, sono molto fiducioso dei risultati ottenuti e che si vedranno al momento giusto”.
fdm/mcc/ss