Comunicazione

04 febbraio 2011 | 13:11

RUBY: CDR MEDIASET, FEDE NON USI TG4 PER DIFESA PERSONALE

RUBY: CDR MEDIASET, FEDE NON USI TG4 PER DIFESA PERSONALE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 FEB – I cdr di Mediaset “auspicano che sia chiarita al più presto la vicenda giudiziaria che ha coinvolto il direttore del Tg4 Emilio Fede. Chiarimento che deve svolgersi nelle sedi opportune, evitando di usare il Tg4 come strumento di difesa personale e garantendo la credibilità  e la completezza dell’informazione sulla stessa inchiesta”. I comitati di redazione ricordano in una nota che lunedì scorso si è svolto un incontro tra azienda e sindacato dei giornalisti alla presenza del direttore generale dell’Informazione Mauro Crippa. “L’Azienda – scrivono – ha raccolto e condiviso la richiesta dei comitati di redazione per un’informazione che sulle reti Mediaset sia sempre equilibrata e completa, per rispondere alle esigenze di servizio pubblico che deve ispirare anche l’informazione dell’emittenza privata. In relazione al progetto all news i comitati di redazione auspicano che sia definita una strategia che valorizzi al meglio le risorse giornalistiche di questa Azienda e la qualità  dell’informazione Mediaset”. I comitati di redazione auspicano inoltre che “ci sia attenzione per la messa a punto delle sinergie tra testate giornalistiche e la redazione di NewMediaset, anche in vista della prossima digitalizzazione delle testate, come definito nel progetto a cui si sta lavorando la direzione generale dell’informazione. I comitati di redazione chiedono che l’Azienda vigili su quelle trasmissioni nate dalla fusione di informazione e intrattenimento, salvaguardando le prerogative dei giornalisti che vi lavorano. Infine il sindacato dei giornalisti chiede un impegno specifico per la crescita del canale sportivo digitale Premium Calcio”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB