TELECOM: ACCORDO CON PROVINCIA TRENTO PER SVILUPPO RETE NGN

TELECOM: ACCORDO CON PROVINCIA TRENTO PER SVILUPPO RETE NGN

(AGI) – Trento, 8 feb. – Accordo tra Telecom Italia e la Provincia autonoma di Trento per lo sviluppo di una rete in fibra ottica per le tlc realizzata da una societa’ mista che si chiamera’ Trentino NGN Srl che parte con una capitalizzazione di 60 milioni di euro da parte della provincia. A questi si aggiungeranno, da parte di Telecom Italia, circa altri 60 milioni in ‘tratte canalizzate, tubi interrati’ e successivamente la propria rete di accesso in rame presente sul territorio. Il progetto e’ stato presentato questa mattina, nella sede della Provincia di Trento dall’ad di Telecom Italia Franco Bernabe’ e dal presidente della provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai che hanno firmato un memorandum d’intesa che definisce i passaggi per la realizzazione di una rete di telecomunicazioni in fibra ottica di nuova generazione. Il progetto e’ importante anche perche’ come ha spiegato l’ad Bernabe’ “e’ il primo che si propone di sostituire completamente la fibra in rame con quella ottica”. E poiche’ il progetto e’ articolato e si sviluppa in diverse fasi, consente di “offrire alla popolazione benefici immediati: gia’ da domani mattina i cittadini trentini avranno una piu’ larga banda a disposizione. E la maggior parte degli obiettivi del progetto si concluderanno entro il 2012”. La prima parte come ha spiegato l’ad Bernabe’ “riguarda la copertura digitale entro il 2012 con un collegamento a 20 mega, l’Adsl 2 plus per tutti”. (AGI) Cre

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci