New media, TLC

08 febbraio 2011 | 13:28

INTERNET: CYBERCRIME PUNTA SU SMARTPHONE, NUOVE MINACCE

INTERNET: CYBERCRIME PUNTA SU SMARTPHONE, NUOVE MINACCE
ESPERTI, SPAM AI MINIMI DAL 2007 MA ‘HACKTIVISM’ IN AUMENTO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 8 FEB – Minacce online in aumento per le piattaforme mobili e smartphone sempre più nel mirino dei cybercriminali. E’ questo il quadro tracciato da McAfee nel rapporto per il quarto trimestre 2010 in cui evidenzia anche livelli di spam ai minimi dal 2007 e la diffusione dell”hacktivism’. Secondo i dati diffusi oggi dalla società  californiana lo scorso anno il numero dei nuovi tipi di malware (programmi dannosi) identificati ogni giorno è cresciuto del 46% rispetto al 2009: nel 2010 sono stati individuati 20 milioni di nuovi tipi di malware. Negli ultimi tre mesi dello scorso anno lo spam ha rappresentato invece l’80% del traffico totale di posta elettronica, il livello più basso dal primo trimestre del 2007. Un fatto che gli esperti attribuiscono a un “periodo di transizione, dovuto all’inattività  di diverse botnet”. Il boom mondiale degli smartphone non è passato inosservato nemmeno negli ambienti del cybercrime, con un numero sempre maggiore di minacce che ha interessato le piattaforme mobili, una tendenza che per gli esperti proseguirà  anche quest’anno. Fra quelle più pericolose SymbOS/Zitmo.A e Android/Geinimi, la prima una variante della botnet Zeus per cellulari e il secondo un cavallo di troia inserito in applicazioni e giochi per la piattaforma Android. Guadagna terreno il cosiddetto “hacktivism”, l’attivismo politico e ideologico con strumenti da hacker: nel quarto trimestre il protagonista è stato “Anonymous”, il network di pirati informatici che due giorni fa ha tentato di mettere fuori uso il sito del governo italiano. A dimostrazione, per gli esperti di McAfee, che “il confine tra hacktivism e guerra informatica continua ad assottigliarsi”. (ANSA).
Y14-CAV/ S0A QBXB