RAI: ONLINE IL MUSEO DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE DI TORINO

RAI: ONLINE IL MUSEO DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE DI TORINO

(AGI) – Torino, 8 feb – Il Museo della Radio e della Televisione Rai di Torino, dedicato all’ingegner Enrico Marchesi, pioniere della radiofonia italiana e primo presidente dell’Eiar, si puo’ visitare da oggi online, sul sito “www.museoradiotv.rai.it”, realizzato da Rainet con la collaborazione dei Servizi Tecnici del Centro di Produzione Tv Rai di Torino e della Bibliomediateca.

Diviso in sezioni, il sito racconta la nascita e l’evoluzione del museo torinese dal 1939 ad oggi ed e’ una guida, anche attraverso filmati e foto, all’interno della collezione che comprende circa 1200 cimeli, materiali,apparati tecnico-professionali e di uso domestico. Tra i “pezzi” esposti online, si possono trovare il fonografo a cilindro di Edison, il microfono ad acqua, la stazione radiotelegrafica del Titanic, il primo microfono della radiofonia italiana, le radio anni ’30, le telecamere delle prime trasmissioni tv, fino all’apparecchio usato per riprodurre l’inconfondibile “cinguettio” che ha accompagnato per tanto tempo le trasmissioni radiofoniche.

All’interno del sito, inoltre, e’ presente anche un link con la Bibliomediateca Rai di Torino, che propone un servizio di consultazione dell’archivio contenuto nel Catalogo Multimediale di Rai Teche, con oltre un milione e mezzo di ore di programma radio e tv, piu’ di 40mila foto, 10mila spot e migliaia di manifesti pubblicitari, tutti digitalizzati.(AGI) Chc

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi