Comunicazione

10 febbraio 2011 | 17:10

P.A.: FP-CGIL A BRUNETTA, SISTEMA CERTIFICATI ONLINE ANCORA IN TILT

P.A.: FP-CGIL A BRUNETTA, SISTEMA CERTIFICATI ONLINE ANCORA IN TILT
(ASCA) – Roma, 10 feb – Dall’incontro di stamane presso il Ministero della Salute tra il Ministro Fazio, le Regioni e le organizzazioni sindacali dei medici in merito ai certificati di malattia on line ”sono stati sottolineati i problemi del sistema, che continua ad andare in tilt”. Lo hanno dichiarato il segretario nazionale Fp-Cgil, Massimo Cozza e il coord. naz.le Fp-Cgil Medici Medicina Generale, Nicola Preiti sottolineando che il ”call center funziona male e solo dalle 8:00 alle 20:00, dal lunedi’ al venerdi’, lasciando cosi’ completamente scoperta la guardia medica, che generalmente non e’ nemmeno informatizzata” oltre alle ”problematiche di pronto soccorso”. ”Sia il Ministro Fazio che le Regioni – aggiungono nella nota Cozza e Preiti – hanno fatto un lavoro approfondito recependo le nostre sollecitazioni e trasmettendo al Ministro Brunetta un dossier sulle gravi criticita’ emerse nel funzionamento del nuovo sistema di certificazione on line. Sono state esaminate problematiche tecniche, medico-legali e quelle relative alle sanzioni, e proposte soluzioni”. Dall’incontro e’ emerso infine con ”chiarezza”, concludono Cozza e Preiti, che ”i problemi sollevati da noi, ormai molti mesi fa, sono finalmente nella piena coscienza di tutti, compreso il Ministro Brunetta, che non li puo’ piu’ nascondere” e che ”i medici non hanno responsabilita’ sul malfunzionamento del sistema e al contrario e’ proprio grazie al loro impegno che arrivano i primi risultati. Tutto dipendera’ ora dall’incontro di domani con il Ministro Brunetta e dalla circolare che dovra’ discutere con le organizzazioni sindacali, se avra’ recepito le nostre proposte oppure persistera’ con il suo atteggiamento propagandistico e minaccioso”.