TLC: BERNABE’, SERVE UN SISTEMA APERTO

TLC: BERNABE’, SERVE UN SISTEMA APERTO
TAVOLA ROTONDA A BARCELLONA CON BIG SETTORE
BARCELLONA
(ANSA) – BARCELLONA, 15 FEB – Nelle tlc “un sistema aperto é quello che serve al consumatore e all’industria”. Torna a ribadirlo Franco Bernabé, amministratore delegato di Telecom, indossando però oggi il cappello di presidente della Gsm Association. Bernabé, nella sua prima uscita pubblica dopo la nomina alla guida dell’associazione per il prossimo biennio, modera gli interventi degli amministratori delegati dei più grandi gruppi di operatori mobili e tutti concordano: “bisogna trovare una strada nuova – sottolinea Bernabé – per affrontare le sfide imposte dall’esplosione del mobile Internet”, e la strategia può essere solo quella di “un ecosistema dove tutti operano per sostenere il consumatore”. Nel mirino questa volta non c’é solo Apple ma anche altri fornitori di contenuti. Tutti puntano sulle applicazioni e il modello, secondo il presidente e a.d di China Mobile Wang Jianzhou, è, con un neologismo che chiama ancora una volta in causa l’Iphone, “l’Ophone-open mobile system”. “La competizione la si fa sui device, sui servizi, ma poi serve cooperazione per creare un ambiente migliore” nel quale il cliente può fruire di questi servizi, sottolinea Vittorio Colao, a.d di Vodafone Group. “Il mio ‘ottimismo ‘digitalé si basa su tre parole chiave – conclude Colao – competizione, apertura e cooperazione”. (ANSA).
BF/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci