Editoria

16 febbraio 2011 | 15:28

Rcs/ Patto: Impegno a sostenere De Bortoli e sua indipendenza

Rcs/ Patto: Impegno a sostenere De Bortoli e sua indipendenza

Partecipanti ribadiscono piena fiducia in direttore Corsera

Milano, 16 feb. (TMNews) – I partecipanti al patto di sindacato di Rcs MediaGroup ribadiscono la loro piena fiducia al direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli. “I partecipanti alla direzione del patto di sindacato di Rcs, all’unanimità  – si legge in un comunicato – si sono impegnati per la durata residua del patto a sostenere, con la piena fiducia più volte ribadita, l’attuale direttore del Corriere e la sua indipendenza, anche attraverso la figura di garanzia del presidente della società , tramite istituzionale dei rapporti con la direzione”.

Red-Rar

161436 feb 11

Rcs/Patto:Fino al 2014 decisioni concentrate in organi sociali-2
Concentrazione in cda va incontro a istanze Della Valle

Milano, 16 feb. (TMNews) – E’ stato Diego Della Valle, socio di Rcs con il 5,4%, membro del patto di sindacato, del consiglio di amministrazione del gruppo editoriale e del board di Rcs Quotidiani (‘Corriere della Sera’ e ‘Gazzetta dello Sport’) a porre più che esplicitamente la questione dell’effettiva sede in cui maturano le decisioni della holding editoriale.

“E’ importante secondo me che si rendano conto – aveva affermato in un’intervista a ‘Repubblica’ riferendosi al presidente di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli ed al presidente di Generali Cesare Geronzi, prima di chiarire che il suo obiettivo polemico è solo il secondo – che si rendano conto che gli attuali proprietari della Rizzoli sono persone che pensano con la loro testa, che spesso non sono legati ad alcun tipo di schema e che vogliono solo che l’azienda funzioni bene e quindi che prendano atto che per il futuro le decisioni saranno prese nel consiglio di amministrazione, con chiarezza e con un dibattito franco fra soci”.

L’impegno unanime assunto questa mattina dal patto di sindacato di Rcs MediaGroup a “concentrare esclusivamente negli organi sociali” e quindi proprio nel consiglio di amministrazione, “tutte le decisioni, valutazioni, discussioni attorno a Rcs” “ed occorrendo, per quanto di competenza, nella direzione del patto”, va quindi incontro alle istanze poste dal patron della Tod’s, molto polemico verso chi “attraverso la gestione di rapporti, dei ‘si dice’ e dalla formazione degli schieramenti”, ha “una logica che ritengo appartenga al passato”.

Sib

161457 feb 11