Borsino dei direttori

18 febbraio 2011 | 11:19

da direttore di Lettera22 a direttore di Ecoradio

Arrivato il 20 gennaio alla direzione della stazione ambientalista Ecoradio, ha già  una bella gatta da pelare. La Finanziaria approvata da poco ha infatti dimezzato il finanziamento che percepisce come emittente di servizio pubblico. Un taglio che dimezza le entrate da 4 milioni di euro a circa 1,8 e che si aggiunge alla sospensione del cosiddetto diritto soggettivo al finanziamento, cioè all’impossibilità  delle emittenti e dei giornali che ne avevano diritto di farsi anticipare il finanziamento dalle banche (per ricevere la contribuzione devono aspettare la fine dell’anno successivo a quello di competenza). “Un bel problema fare una radio di informazione che per legge deve garantire almeno sette ore di news avendo a disposizione una redazione ridotta all’osso”, dice Giordana, che negli studi romani di via XX settembre è a capo di una squadra di quattro giornalisti e un pugno di collaboratori. “Sto comunque lavorando per varare entro aprile un profondo restyling della proposta editoriale. Voglio trasformare Ecoradio in un’emittente di flusso ricalcando il format delle commerciali: informazione e approfondimenti a getto continuo, evitando che il palinsesto venga interrotto da appuntamenti fissi e rubriche”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 414 – febbraio 2011