Scelte del mese

18 febbraio 2011 | 11:54

La ripartenza dello ‘Zoo di 105′ passa dalle origini

La ripartenza, guidata dal superstite Marco Mazzoli – coadiuvato da Pippo Palmieri e Alan Caligiuri – ha coinvolto i giovani talenti Maccio Capatonda, Ivo Avido e Herbert Ballerina. Personaggi comici noti sul web e per il lavoro con la Gialappa’s Band (Ballerina è anche nel cast del film campione di incassi di Checco Zalone ‘Che bella giornata’). E un’altra persona sta per entrare nella compagnia dello ‘Zoo’ attraverso il casting avviato sul sito 105.net. “Seppur avvenuto con una modalità  discutibile, il cambiamento dello ‘Zoo’ era nell’aria, era anzi auspicabile”, dice il direttore di Radio 105, Angelo Colciago De Robertis. “Dopo undici anni di vita ‘Lo zoo’ aveva esaurito il suo ciclo e da tempo stavamo pensando a come cambiarlo. Il 2010 è stato un anno ai minimi termini per la trasmissione, il più brutto nella sua storia. La stanchezza di idee ha portato a caricare eccessivamente certi aspetti e spinto i protagonisti all’esagerazione a tutti i costi. Così, quando i tre conduttori ci hanno comunicato che sarebbero andati da un’altra parte, hanno solo contribuito ad accelerare un processo di rinnovamento già  in atto”. (…). “‘Lo zoo’ è un prodotto complesso che richiede otto ore di produzione al giorno e che ha contribuito a cambiare il modo di fare radio, a modernizzarlo: è l’evoluzione della specie radiofonica”, spiega il direttore di 105. “L’obiettivo del nuovo corso del programma è continuare a fare cose fuori dagli schemi senza spaventare nessuno, a parte la concorrenza. Le new entry hanno portato freschezza, idee nuove e soprattutto uno stretto legame con il web e i video on line. Un mondo che può aprire un interessante fronte nella nostra audience”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 414 – febbraio 2011