Protagonisti del mese, Scelte del mese

18 febbraio 2011 | 12:50

La rimonta

In netto progresso, nel 2010, il risultato complessivo della concessionaria  di pubblicità  del Gruppo L’Espresso. E il 2011 è cominciato bene.  A due anni dal rinnovamento del management, quando sembra vicina l’uscita dalla fase più difficile della crisi, i vertici di Manzoni hanno fatto un bilancio molto preciso e allargato di tutte le attività  della concessionaria. Nel 2010 il risultato complessivo della struttura commerciale del Gruppo L’Espresso, vicino ai 600 milioni, appare in netto progresso rispetto a quello del 2009, che si era chiuso a quota 497. Manzoni rimane ancora sotto il livello di raccolta del 2008, quando si era arrivati a 608 milioni, ma il risultato è ritenuto comunque molto soddisfacente. In soldoni, metà  della rimonta la si consegue per linee interne, mentre un apporto sempre più consistente – vicino al 10% del totale – lo ha garantito il crescente portafoglio di mezzi non captive.
Il 2011 è cominciato bene,confermando il trend dell’anno passato. Nel 2010 sia sui quotidiani che sui periodici si è viaggiato su tassi migliori rispetto a quelli della media del mercato; mentre radio e Internet, oltre ad avere garantito performance sopra la media, sono andati ben oltre i valori ante crisi del 2008. Altro capitolo fin qui opaco, i risultati della tivù; ebbene, raddoppiando gli introiti del 2009 e allargando il numero dei clienti, che nel 2010 sono diventati 184, anche su questo fronte la raccolta di pubblicità  è tornata a raggiungere risultati dignitosi.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 414 – febbraio 2011