INTERCETTAZIONI: GHIRRA(GIORNALISTI), REAGIREMO ATTACCHI LIBERTA’ STAMPA

INTERCETTAZIONI: GHIRRA(GIORNALISTI), REAGIREMO ATTACCHI LIBERTA’ STAMPA
(ASCA) – Roma, 21 feb – ”Non servono nuove leggi per punire rivelazioni di notizie tutelate dal segreto e violazioni della privacy. E invece tornano i tentati di imporre divieti autoritari alla liberta’ di stampa, con multe per gli editori e carcere per chi scrive. Ma i giornalisti italiani non abbasseranno la guardia”. Cosi’ il segretario del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti Giancarlo Ghirra commenta la volonta’ del Governo di rilanciare la legge sulle intercettazioni. ”Nell’estate dello scorso anno il duro attacco alla liberta’ di stampa venne sventato grazie alla mobilitazione dei giornalisti e dei cittadini, veri titolari del diritto a essere informati sulle malefatte delle cricche politico affaristiche. Oggi – dice Ghirra – torna l’esigenza di mettere insieme un forte movimento di opinione pubblica e quanti, in Parlamento, hanno dimostrato e sapranno dimostrare sensibilita’ a una liberta’ di stampa senza bavagli”.
red-lsa/sam/alf

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari