L’Unità  d’Italia festeggiata dall’Ania

Quella più nota e anche più diffusa – la Rc Auto – è stata resa obbligatoria nel nostro Paese più di mezzo secolo fa. Segno di civiltà  o indebita intromissione dello Stato nelle scelte private del cittadino? Il dibattito, una volta cocente, è ormai definitivamente tramontato, mentre si è affermato nella coscienza collettiva il valore del ruolo sociale ed economico delle assicurazioni. Un mondo che ha accompagnato lo sviluppo civile della società  italiana. L’Ania, l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici presieduta da Fabio Cerchiai, vuole far conoscere questa realtà  attraverso una intensa serie di eventi organizzati per i 150 anni dell’Unità  d’Italia. Primo fra tutti, il convegno che si svolgerà  sotto l’alto patrocinio della presidenza della Repubblica il 10 maggio nella magnifica sede romana della Galleria del Cardinale (all’interno di un palazzo del VII secolo) in collaborazione con l’università  Bocconi di Milano.
L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 414 – febbraio 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale