Scelte del mese

21 febbraio 2011 | 11:46

I consumatori usano le tecnologie meglio delle aziende

Le imprese italiane utilizzano le nuove tecnologie basate su Internet per risparmiare ma quasi sempre non sono ancora capaci di usarle bene per collaborare. Molte aziende ed enti della pubblica amministrazione addirittura proibiscono i social network, i wiki, i forum, i blog e in generale gli strumenti più avanzati di collaborazione informale nati nel mondo consumer e giovanile. Al Consumer Electronics Show di Las Vegas sono state annunciate meravigliose novità  per il pubblico più vasto: televisori che vengono comandati a voce o con un gesto delle mani (Microsoft), tavolette elettroniche che consentono di fare di tutto, di leggere libri, collegarsi a Internet e vedere la tivù, e mille altre cose ancora. Facebook ha oltre 500 milioni di utenti. Mentre le tecnologie mass market corrono, paradossalmente le aziende restano indietro. Nel mondo del business le tecnologie Internet sono usate soprattutto per migliorare le comunicazioni integrando la voce con i dati per pc e il video. Ma Internet, e in particolare il web 2.0, è prezioso perché permette di sviluppare le attività  di interazione, e quindi forme molto produttive di collaborazione: consente di trovare e sfruttare le migliori competenze ovunque esse siano, di attraversare le barriere che frenano i flussi di informazione, e infine di collaborare per raggiungere obiettivi complessi.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 414 – febbraio 2011