Comunicazione

22 febbraio 2011 | 15:50

RAI-AGCOM: ATTESA PM ROMA PER DECISIONE TRIBUNALE MINISTRI

RAI-AGCOM: ATTESA PM ROMA PER DECISIONE TRIBUNALE MINISTRI
PRESTO RIUNIONE SU TRASCRIZIONE INTERCETTAZIONI DEL PREMIER
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 FEB – Il tribunale dei ministri di Roma si riunirà  prossimamente per esaminare la richiesta della Procura della Capitale di trascrizione integrale delle intercettazioni effettuate nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte pressioni esercitate da Silvio Berlusconi sull’ex commissario dell’Agcom Giancarlo Innocenzi, nello scorso aprile, per sospendere il programma di Michele Santoro Annozero. Una richiesta che era stata anticipata sabato in un servizio de Il Fatto. Il premier è indagato per minacce e concussione. L’iniziativa degli inquirenti è un atto che può preludere alla richiesta alla Giunta per le autorizzazioni della Camera di utilizzazione delle intercettazioni. Poi arriveranno le conclusioni della procura di Roma: richiesta di rinvio a giudizio dell’indagato o di archiviazione. E’ la seconda volta che il procuratore Giovanni Ferrara, l’aggiunto Alberto Caperna ed i sostituti Roberto Felici e Caterina Caputo si rivolgono al collegio competente per i reati ministeriali, il quale ha già  concluso i propri accertamenti, per sollecitare l’invio delle trascrizioni complete. La prima richiesta non ha avuto seguito ed ora gli inquirenti sono tornati alla carica per avere una risposta. Le trascrizioni delle intercettazioni sono state eseguite tempo fa dalla Guardia di Finanza, ma si tratta solo di alcuni brani di conversazioni, ora la Procura chiede la trascrizione integrale. (ANSA).
TB/PNZ S0A QBXB