TV: DIGITALE; AERANTI-CORALLO,A TLC FREQUENZE BEAUTY CONTEST

TV: DIGITALE; AERANTI-CORALLO,A TLC FREQUENZE BEAUTY CONTEST
ROMA
(ANSA) – ROMA, 23 FEB – Destinare ai servizi mobili di larga banda le sei frequenze riservate alle emittenti nazionali che saranno assegnate con un beauty contest: è la proposta che l’associazione di tv locali Aeranti-Corallo avanzerà  nella prossima riunione del Comitato nazionale Italia digitale, prevista il primo marzo: obiettivo, limitare a tre il numero di nove frequenze che sono state sottratte al comparto dell’emittenza locale in base alla legge di stabilità  2011. Le frequenze originariamente previste per le tv locali dal piano di assegnazione nazionale – ricorda Aeranti-Corallo in una nota – erano 27, ma a seguito delle legge di stabilità  (che ha destinato i canali da 61 a 69 alla larga banda) si sono ridotte a 18. Un numero, sottolinea l’avvocato Marco Rossignoli, coordinatore di Aeranti-Corallo, che è “assolutamente insufficiente nelle regioni Toscana, Puglia, Calabria, Sicilia, Abruzzo e, comunque, sussistono rilevanti difficoltà  anche nelle altre regioni in relazione alle esigenze di coordinamento tecnico con le trasmissioni televisive digitali dei Paesi esteri confinanti”. Tale scenario rende “inevitabile un forte ritardo nella digitalizzazione” anche rispetto ai tempi originariamente previsti, cioé il 31 dicembre 2012, data di cui l’Autorità  per le garanzie nelle Comunicazioni ha auspicato l’anticipo a fine 2011. “Auspichiamo – conclude Rossignoli – che le regioni ancora da digitalizzare, presenti nel Comitato nazionale Italia digitale con i propri rappresentanti, vogliano sostenere le ragioni dell’emittenza locale considerato che, anche nel digitale, il ruolo della stessa sarà  quello di garantire il pluralismo televisivo sul territorio”. (ANSA).
MAJ/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci