AGCOM: CORECOM, ESAMINATE 48MILA ISTANZE CONCILIAZIONE NEL 2010

AGCOM: CORECOM, ESAMINATE 48MILA ISTANZE CONCILIAZIONE NEL 2010

(AGI) – Roma, 23 feb. – Il Consiglio dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabro’ ha ascoltato oggi in audizione il Presidente del Coordinamento nazionale dei Comitati Regionali delle Comunicazioni (CoReCom), Francesco Soro. Il presidente Soro ha evidenziato il ruolo strategico delle funzioni delegate ai CoReCom in materia di Registro degli operatori delle comunicazioni, di vigilanza sull’emittenza locale e di controversie tra operatori ed utenti.

Nel 2010, i CoReCom hanno esaminato, in modo gratuito, oltre 48 mila istanze di conciliazione e quasi 3 mila istanze di risoluzione di controversie; di queste, in media, oltre il 70% hanno avuto esito positivo per un valore medio per conciliazione di 300 euro, pari a circa 10 milioni di euro a vantaggio degli utenti.

Il presidente Soro ha dichiarato: “I risultati delle attivita’ svolte confermano il successo della collaborazione tra Autorita’, Regioni e CoReCom. Un successo che e’ di buon auspicio per affrontare le sfide legate alla rivoluzione digitale e alla convergenza multimediale. In quest’ambito i CoReCom potranno svolgere un ruolo rilevante di raccordo istituzionale tra Autorita’ e Regioni per la tutela dell’emittenza locale e per lo sviluppo delle reti di nuova generazione”.

Il presidente Calabro’ ha dichiarato: “Non posso che salutare con favore gli ottimi risultati dell’attivita’ dei CoReCom che oggi ci sono stati rappresentati. Sono certo che il 2011 consentira’ di confermare e di sviluppare ulteriormente il proficuo rapporto con i CoReCom, tanto piu’ essenziale per un’istituzione come l’Agcom che ha la testa in Europa e il corpo nei territori”. (AGI) Red/Fra

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari