Televisione

01 marzo 2011 | 18:06

RAI: MERLO, MA IL POMERIGGIO DEVE ESSERE TUTTO DEDICATO AI DELITTI?

RAI: MERLO, MA IL POMERIGGIO DEVE ESSERE TUTTO DEDICATO AI DELITTI?
(ASCA) – Roma, 1 mar – ”Ma la programmazione pomeridiana della Rai e’ fatta di racconti infiniti sui delitti e le testimonianze di personaggi notissimi alle cronache giudiziarie?”. Lo chiede Giorgio Merlo, Pd, vicepresidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai che aggiunge: ”Se a Pomeriggio sul 2 imperversano il delitto di Avetrana e la tragedia di Yara, ci pensa la Vita in Diretta su Rai Uno a raccontarci la testimonianza di Luciano Lutring, conosciuto per i reati commessi negli anni ’70. Ora, al di la’ dei singoli episodi, resta aperta una domanda di fondo: il servizio pubblico, nell’orario pomeridiano, si caratterizza su questi temi? E’ questo il modo di tradurre l’appello alla sobrieta’? Non sono altri i temi attorno ai quali richiamare l’attenzione del pubblico del pomeriggio? I vertici aziendali assistono passivamente a questo spettacolo degradante?”.
min/mcc/ss