Editoria

02 marzo 2011 | 17:43

EDITORIA: INCROCI; AGCOM, SERVE PROROGA CONGRUA DIVIETO

EDITORIA: INCROCI; AGCOM, SERVE PROROGA CONGRUA DIVIETO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 2 MAR – “Il rilievo – ineccepibile – dell’Autorità  Antitrust che la proroga del divieto di cumulo di stampa e tv non sia rimessa al potere discrezionale del presidente del Consiglio non fa venir meno l’esigenza rilevata dall’Agcom che il divieto stesso sia conservato”, fa notare l’organismo di garanzia. “Il Consiglio dell’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, nella seduta odierna – si spiega in una nota – ha pertanto deciso, all’unanimità , di rinnovare la segnalazione al Governo e al Parlamento fatta il 24 novembre dell’anno scorso sottolineando che, in base alla norma del decreto-legge n. 225 del 29 dicembre 2010, convertito in legge il 26 febbraio scorso (il milleproroghe, ndr), il divieto di incrocio verrà  a scadere il 31 marzo prossimo”. L’Autorità  “richiama l’attenzione sul vuoto normativo che si verrebbe a determinare ove entro il corrente mese di marzo – con una norma di legge o avente forza di legge – il divieto di incrocio tra stampa e tv non venisse congruamente prorogato, adeguando la formulazione attuale del divieto d’incrocio alla trasformazione del sistema radiotelevisivo intervenuta con l’evoluzione tecnologica digitale terrestre, satellitare e via cavo, nonché a quella di mercato del settore”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB