MEDIATRADE: PROBLEMI NOTIFICHE, UDIENZA PRELIMINARE A RISCHIO

MEDIATRADE: PROBLEMI NOTIFICHE, UDIENZA PRELIMINARE A RISCHIO
(AGI) – Milano, 3 mar. – Problemi di notifiche agli imputati rischiano di far saltare l’udienza preliminare Mediatrade a carico di Silvio Berlusconi, accusato di appropriazione indebita e ricettazione. A quanto si e’ appreso, alcuni difensori sono pronti a formulare eccezioni per presunte irregolarita’, come avere ricevuto l’avviso di fissazione dell’udienza via fax. Uno degli avvocati invece non avrebbe ricevuto la notifica. Tra i 12 imputati ci sono Piersilvio Berlusconi, il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri e l’uomo d’affari Frank Agrama del quale il presidente del consiglio sarebbe stato il socio occulto nella gestione dei presunti fondi neri dei diritti tv. In ogni caso, sabato mattina sara’ il gup Maria Vicidomini eventualemnte a prendere atto dei difetti di notifica e a rinviare ad altra data l’udienza. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi