Tlc: Galateri; Italia in ritardo, serve piu’ impegno

08 Mar 2011 10:04 CEST Tlc: Galateri; Italia in ritardo, serve piu’ impegno (Sole)

Dowjones

ROMA (MF-DJ)–“La banda larga e’ un imprescindibile motore di sviluppo” e si stima che una sua penetrazione possa generare “una crescita aggiuntiva del Pil superiore all’1% all’anno”. Lo dichiara in un’intervista al Sole 24 ore il presidente del comitato banda larga di Confindustria, Gabriele Galateri di Genola.

Secondo Galateri “bisogna dare atto al ministro Romani del suo impegno, ma non e’ sufficiente”, infatti “e’ necessario un maggior impegno sia del Governo sia dalla maggior parte delle Regioni” a cui bisogna affiancare un processo di “infrastrutturazione delle aree con fibra ottica”, quali Trentino e Lombardia, e bisogna promuovere “piu’ collaborazione tra pubblico e privato”.

Sul digital divide, Galateri ritiene che sia importante “superarlo”, perche’ “ha un impatto ancora elevato sulle imprese: con la crisi sono cambiate le priorita’ dell’esecutivo e l’avvio del fondo e’ stato ridotto”, conclude. red/dar

(END) Dow Jones Newswires

March 08, 2011 04:04 ET (09:04 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci