CINEMA: SOSPESA EROGAZIONE DI VARIE TIPOLOGIE DI CONTRIBUTI

CINEMA: SOSPESA EROGAZIONE DI VARIE TIPOLOGIE DI CONTRIBUTI

(AGI) – Roma, 9 mar. – Dopo il caso Cinecitta’ Luce scoppiato ieri sono stati pubblicati oggi sulla Gazzetta Ufficiale tre decreti del ministero dei Beni culturali che hanno sospeso dal 1 gennaio 2011 l’erogazione dei premi di qualita’ ai lungometraggi di nazionalita’italiana; l’erogazione dei contributi percentuali sugli incassi realizzati in sala dalle opere cinematografiche e l’erogazione dei contributi a favore della promozione cinematografica. “Tutti decreti – ha sottolineato Nicola Borrelli, direttore generale per il cinema del Mibac – che sono stati pensati indipendentemente dalla questione del Fondo Unico per lo Spettacolo anche se, ovviamente, il nuovo scenario li ha resi ancora piu’ necessari”. I motivi per i quali sono stati approvati, ha aggiunto Borrelli, sono diversi: in alcuni casi per la mancanza di risorse, in altri casi semplicemente per cambiare i meccanismi di erogazione dei contributi che non erano piu’ adeguati. Insomma una mera “revisione fisiologica”. (AGI) Rma/Eli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo