TLC

10 marzo 2011 | 10:49

Telecom I.: scontro tra spagnoli e Mediobanca

10 Mar 2011 08:49 CEST Telecom I.: scontro tra spagnoli e Mediobanca (MF)

Dowjones

MILANO (MF-DJ)–La fuga in avanti di Mediobanca sulle nomine in Telecom I. ha spiazzato alcuni, suscitato perplessita’ in altri, ma soprattutto ha aperto un potenziale fronte di conflitto con i soci spagnoli di Telefonica.

Il possibile scontro, scrive MF, si spiega partendo da una considerazione: la proposta di Piazzetta Cuccia sulla governance di Telecom ha come principale obiettivo la sostituzione del presidente Gabriele Galateri di Genola. Resta il fatto che la nuova struttura pensata da Alberto Nagel e Renato Pagliaro ritiene che l’ex amministratore delegato di Ifil non sia piu’ indispensabile per il gruppo tlc italiano. Chi dovrebbe essere il nuovo presidente di Telecom? L’unico candidato spendibile e’ l’attuale ad, Franco Bernabe’, sia per garantire la continuita’ aziendale sia per evitare di indispettire il mercato e penalizzare il titolo. Al suo posto, come nuova guida operativa, Mediobanca ha cosi’ messo sul tavolo piu’ opzioni: dal super consulente Francesco Caio a Paolo Bertoluzzo, numero uno di Vodafone Italia, fino a Massimo Sarmi, l’a.d. di Poste I.. Ma Piazzetta Cuccia ha fatto i conti senza l’oste, cioe’ Bernabe’, che non ha gradito l’idea di passare alla presidenza, lasciando ad altri la possibilita’ di raccogliere i frutti di quanto faticosamente seminato negli ultimi tre anni. Di qui all’aut-aut il passo e’ stato breve. Il manager di Vipiteno si e’ detto disposto ad accettare la presidenza ma solo a fronte di ampie deleghe oltre alla promozione come amministratori di due manager provenienti dalla societa’. red/lab laura.bonadies@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

March 10, 2011 02:49 ET (07:49 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.