Televisione

14 marzo 2011 | 11:14

TV: ASCOLTI; MILLY CARLUCCI, VINCE L’EMOZIONE VERA

TV: ASCOLTI; MILLY CARLUCCI, VINCE L’EMOZIONE VERA
(V. TV: ASCOLTI; CARLUCCI ANCORA REGINA… DELLE 12:25)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 MAR – “Di emozioni la tv in questi ultimi anni ce ne ha date tante, ma a volte sono indotte, scritte. Quando sono autentiche ti coinvolgono e vanno al cuore del pubblico”: è questa la chiave del successo di Ballando con le stelle, secondo Milly Carlucci, che comunque sottolinea: “Mancano ancora sette puntate, la strada è lunga…”. Per la Carlucci, i risultati di ascolti del programma nato sette anni fa su Rai1 è “meraviglioso, perché questa tv dell’era digitale ci ha abituati ad ascolti che partono in maniera brillante, per curiosità , e poi tornano nella norma. Oggi è un successo fare il 20%, noi siamo ancora al 26: non ci posso credere. E’ un risultato che in un’altra epoca sarebbe pari al 30% di share”. La conduttrice sottolinea tra l’altro che “quest’anno si sta ringiovanendo il nostro target. Abbiamo guadagnato 4 punti nel target delle donne dai 25 ai 34 anni, una cosa eccezionale per Rai1″. E vincere contro la Corrida rende tutti “strafelici. Insinna – dice Milly – è un grandissimo. Io lo metto al top della piramide, per bravura e simpatia, e poi come persona è un grande, molto umile. Questo risultato contro una corazzata come un prodotto eccezionale e storico come la Corrida e con Insinna che è strepitoso, rende il nostro successo davvero miracoloso”. Un risultato raggiunto anche perché, a suo avviso, “si sono combinate una serie di cose belle e fortunate. Abbiamo un cast di grande armonia, sono tutti molto bravi, dediti e appassionati. Si è visto da subito un impegno totale da parte personaggi di altissima levatura. Come Panucci e Paolo Rossi che, anche se sono abituati a stare davanti a interi stadi, sono davvero preoccupati di essere all’altezza delle prove. E rendono il pubblico partecipe di emozioni vere. Non c’é nulla di preordinato dagli autori”. Ma un ruolo lo gioca anche la presenza quest’anno di ballerini per una notte insoliti: “Ieri sera Michele Placido, che ha un modo di fare un po’ ruvido, ha interpretato un tango. Questo ti stupisce, ti commuove, ti fa entrare in una bolla magica dove succedono cose uniche che – conclude – non puoi perdere”. (ANSA).
MV/ S0B QBXB