TELECOM: PM, TRUFFA SIM RIENTRAVA IN STRATEGIA AZIENDALE

TELECOM: PM, TRUFFA SIM RIENTRAVA IN STRATEGIA AZIENDALE
(AGI) – Milano, 14 mar. – Rientravano in una “precisa stategia aziendale” portata avanti attraverso loro input, la truffa aggravata sulle sim false e l’ostacolo agli organi di vigilanza contestati a Luca Luciani e Riccardo Ruggiero. Lo scrive il pm di Milano Alfredo Robledo nel decreto con cui ha disposto la perquisizione dei loro uffici. All’epoca dei fatti oggetto dell’inchiesta, Luciani era responsabile della ‘domestic mobile service’ pro tempore, mentre Ruggiero era amministratore delegato pro tempore. I due manager sono indagati per truffa ai danni dello Stato, false comunicazioni sociali e ostacolo agli organi di vigilanza dalla procura di Milano nell’ambito dell’indagine sulle false Sim sovrapprodotte e intestate a nomi di fantasia e che sarebbero servite ad aumentare il livello di fatturato dell’azienda. (AGI)
Mi2/Car

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci