REATI INFORMATICI: ACCORDO MINISTERO INTERNO – INTESA SAN PAOLO

REATI INFORMATICI: ACCORDO MINISTERO INTERNO – INTESA SAN PAOLO

(AGI) – Roma, 16 mar. – La Polizia Postale e delle Comunicazioni e Intesa Sanpaolo svilupperanno un piano di interventi per la prevenzione e il contrasto degli attacchi informatici diretti alle infrastrutture tecnologiche e ai servizi di home banking e moneta elettronica. Il capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, e il Consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo S.p.A., Corrado Passera, hanno sottoscritto al dipartimento della Pubblica Sicurezza una convenzione che ha per obiettivo l’adozione condivisa di procedure di intervento e di scambio di informazioni utili alla prevenzione e la repressione degli attacchi informatici, di matrice terroristica e criminale, diretti ai sistemi informativi critici e ai servizi di home banking e moneta elettronica del sistema bancario.

L’accordo, che ha valore triennale, si legge in una nota, “rafforza il gia’ proficuo rapporto di collaborazione tra Intesa Sanpaolo e la Polizia contro la criminalita’ informatica e viene stipulato in attuazione del decreto del ministro dell’Interno del 9 gennaio del 2008, che ha individuato le infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale, ovvero i sistemi ed i servizi informatici o telematici, gestiti da enti pubblici o societa’ private, che governano i settori nevralgici per il funzionamento del Paese”. (AGI) Com/Ral

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci