ITALIA 150: MASI, RAI PUO’ CONIUGARE ASCOLTI E QUALITA’

ITALIA 150: MASI, RAI PUO’ CONIUGARE ASCOLTI E QUALITA’
(AGI) – Roma, 18 mar. – La Rai puo’ coniugare ascolti e qualita’. Mauro Masi, direttore generale di viale Mazzini, lo sottolinea, dati alla mano, dopo la programmazione sulle celebrazioni del 150esimo dell’Unita’ d’Italia. “I risultati ottenuti dalla programmazione Rai per i 150 anni dell’Unita’ d’Italia dimostrano che la Rai puo’ coniugare – e questa Rai lo ha fatto – ascolti e qualita’; ascolti e servizio pubblico radiotelevisivo. Voglio ringraziare tutte le donne e gli uomini dell’Azienda che hanno operato e stanno operando in questa prospettiva. In questo caso in particolare un ringraziamento specifico va a coloro che, insieme alla Direzione Generale, hanno fatto qualcosa in piu’ rispetto al pur eccellente lavoro consueto: il Vice Direttore Generale per l’offerta, Antonio Marano, e la dirigenza del Coordinamento palinsesti; Bruno Vespa, Pippo Baudo e la Direzione di Rai Uno; Giovanni Minoli e i suoi collaboratori; Michele Guardi’; Radio Rai”. Il lavoro, tuttavia, non e’ concluso: rimangono, come fa rilevare Masi, “gli appuntamenti di Torino e Milano e, in qualche modo, si rafforza anche attraverso il lavoro gia’ in cantiere da parte di uno dei maggiori punti di forza della Rai in questa gestione: la Direzione Fiction. Un impegno corale, quindi, per meglio corrispondere alle attese giustamente alte dei cittadini per questa storica occasione”. (AGI) Rmg/Ral/

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi