Editoria

22 marzo 2011 | 16:12

FLI: ROSSI, PERINA CACCIATA; NESSUN DIALOGO CON QUELLA DESTRA

FLI: ROSSI, PERINA CACCIATA; NESSUN DIALOGO CON QUELLA DESTRA

(AGI) – Roma, 22 mar. – “Nessun dialogo con quella destra”. Filippo Rossi ha commentato cosi’, sulla sua rivista online ‘Il futurista’, l’esonero di Flavia Perina dalla direzione del ‘Secolo d’Italia’.

E’ “una pessima notizia”, ha scritto, “non staremo qui a discutere sul metodo della decisione. Poco c’importa e pochissimo conta. Ma sul merito si’ che c’e’ da dire. Perche’ il Secolo diretto da Flavia Perina ha rappresentato una palestra intellettuale per quella destra italiana che si voleva fare i muscoli fuori dalla logica del piccolo cabotaggio, fuori dal pensiero maiuscolo e dalle finte certezze. Fuori dal bipolarismo al viagra e dalla filosofia della ‘scelta di campo’. Fuori, anche, dal nostalgismo fuori tempo massimo. Una destra lontana dalla caricatura di se’ stessa”.

Per Rossi, “il fatto che oggi quella voce venga azzittita e’ un gran peccato per la cultura italiana. Ed e’, soprattutto, la prova provata di quanto l’avventura culturale che ha affiancato le sfide di Gianfranco Fini possa dare fastidio a chi non ha ancora imparato a ragionare. Di come il pensiero libero possa fare paura. Soprattutto a una falsa destra codarda che ha ceduto, ormai irrimediabilmente, alle lusinghe di un potere rabbioso e solitario. Un potere che chiede solo una cosa: la cieca obbedienza”.

Insomma, ha concluso, “e’ il punto di non ritorno. Ed e’, soprattutto, un monito rivolto a chi si ostina a pensare che, con questa destra qui, ci possa ancora essere la possibilita’ di un dialogo”. (AGI) Sab