Editoria

22 marzo 2011 | 16:16

AMMINISTRATIVE: CALABRO’, AGCOM AUTONOMA SU REGOLE TALK SHOW

AMMINISTRATIVE: CALABRO’, AGCOM AUTONOMA SU REGOLE TALK SHOW
‘NON OBBLIGATI A ESTENDERE A TV PRIVATE NORME VIGILANZA RAI’
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 MAR – “Sul regolamento per le amministrative ci sentiamo vincolati alla pronuncia del Tar che ha fatto rinvio alla sentenza della Corte costituzionale del 2002 nella quale si distinguono i programmi di comunicazione politica da quelli di informazione”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, nel corso di un’audizione nella Commissione di Vigilanza Rai, che si appresta a varare il regolamento per le elezioni amministrative in programma il prossimo maggio. Calabrò, ricordando di aver votato contro la delibera dell’Agcom dell’anno scorso che estendeva lo stop dei talk show previsto per la Rai alle televisioni private, ha affermato che “non c’é l’obbligo per l’Autorità  di estendere la normativa varata dalla Vigilanza”. Calabrò ha precisato quindi che il regolamento dell’Autorità  per le amministrative del 15 e 16 maggio (destinato alle emittenti private) sarà  presentato entro i termini di legge. Il presidente dell’Agcom ha quindi auspicato che la Vigilanza chiarisca la distinzione tra programmi di informazione e di comunicazione politica, perché “rispetto al passato c’é una ibridazione dei programmi di informazione con una commistione con la comunicazione politica”. “Il tema è però estremamente delicato perché è materia non solo politica ma anche costituzionale”, ha concluso Calabrò, spiegando di ritenere che non ci sono i tempi sufficienti perché una simile normativa venga applicata entro le prossime amministrative. (ANSA).
CAS/IMP S0A QBXB