MEDIASET: ADREANI, EFFETTO GIAPPONE E LIBIA SU PUBBLICITA’

MEDIASET: ADREANI, EFFETTO GIAPPONE E LIBIA SU PUBBLICITA’
MARZO DIFFICILE MA FAREMO MEGLIO MERCATO
COLOGNO MONZESE (MILANO)
(ANSA) – COLOGNO MONZESE (MILANO), 23 MAR – A gennaio il gruppo Mediaset ha registrato un aumento della raccolta pubblicitaria del 4% rispetto allo stesso mese del 2010, mentre il mercato in generale in Italia ha perso uno speculare 4%. Lo afferma l’amministratore delegato di Mediaset, Giuliano Adreani, sottolineando comunque che sia la crisi giapponese sia quella libica “stanno avendo un effetto negativo sul mercato pubblicitario”. “Anche in febbraio manteniamo un risultato positivo rispetto al 2010 – aggiunge Adreani durante la presentazione dei risultati di bilancio agli analisti finanziari – mentre marzo sarà  un mese difficile, anche se faremo meglio del mercato. Ma già  per aprile vediamo oggi un risultato positivo. Il 2011 secondo noi è parente del 2010, ma al contrario: la partenza dell’anno sarà  generalmente faticosa, mentre il secondo semestre andrà  meglio”. L’amministratore delegato del gruppo Mediaset aggiunge che la crisi in Giappone “anche se tanto lontano da noi, ci ha creta problemi: l’agenzia per il nucleare in Italia ha per esempio sospeso l’ingente campagna di advertising che aveva pianificato e anche la situazione in Libia preoccupa i mercati”. (ANSA).
NI/VIT S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi