Comunicazione, Editoria, New media

24 marzo 2011 | 15:30

EDITORIA: EBOOK; GOOGLE PENSA OPZIONI E TRA QUESTE CONGRESSO

EDITORIA: EBOOK; GOOGLE PENSA OPZIONI E TRA QUESTE CONGRESSO
VORREBBE UNA LEGGE SU LIBRI ‘ORFANI’
NEW YORK
(ANSA) – NEW YORK, 24 mar – Google valuta le alternative a sua disposizione dopo la bocciatura dell’accordo con gli editori per la creazione della maggiore biblioteca online al mondo. Fra le strade che Moutain View considera c’é – riporta il New York Times – quella di rivolgersi al Congresso e spingere per l’approvazione di una legge che consenta ai libri ‘orfani’, i tesi sottoposti al copyright ma di cui l’autore o il titolare dei diritti non si trova, di essere pubblicati. “Ci piacerebbe sederci insieme ai nostri partner e trovare una rapida soluzione ma data la complessità  del problema – afferma Scott Turow, presidente dell’Authors Guild – i Cubs potrebbe vincere la World Series prima che questo si verifichi”. Il giudice Denny Chin ha bocciato l’accordo fra Google ed editori, in base al quale Mountain View avrebbe dovuto pagare 125 milioni di dollari per pubblicare i libri e dividere i ricavi. Editori e autori studiano le loro opzioni e non è escluso che si orientino per continuare la causa avviata anni fa nei confronti di Google, secondo la quale anche il modesto piano iniziale di Mountain View per scannerizzare libri era illegale. L’altra opzione che autori ed editori potrebbero cercare di perseguire è quella di raggiungere un nuovo accordo con Google, includendo la possibilità  per ogni autore o titolare di copyright di decidere se voler o meno pubblicare il proprio libro nella libreria online. Google ritiene questa soluzione impraticabile, secondo il New York Times, perché nei suoi servizi già  offre la possibilità  agli editori di pubblicare e mostrare un numero elevato di libri digitalizzati. (ANSA).
DRZ/ S0A QBXB