Editoria

25 marzo 2011 | 15:11

TG2: CDR, NUOVO DIRETTORE SIA INTERNO RAI E DIFENDA RUOLO TESTATA

TG2: CDR, NUOVO DIRETTORE SIA INTERNO RAI E DIFENDA RUOLO TESTATA
(AGI) – Roma, 25 mar. – Il comitato di redazione del Tg2 ha ricevuto oggi da Mario Orfeo comunicazione ufficiale delle sue dimissioni da direttore della testata. Il cdr e la redazione tutta augurano a Orfeo “buon lavoro e buona fortuna per la sua nuova avventura a Il Messaggero” (che partira’ lunedi’ 28, ndr) e al tempo stesso tornano a chiedere all’azienda di “provvedere al piu’ presto alla nomina di un nuovo direttore che continui nella strada gia’ intrapresa di un’informazione completa ed equilibrata”. Il Cdr sottolinea che a 48 ore dalla scadenza ufficiale del mandato di Orfeo l’azienda non ha comunicato il nome di chi da lunedi’ firmera’ il Tg2. Il sindacato della testata auspica che la scelta ricada su un giornalista interno alla Rai, “di alto profilo, in grado di valorizzare le tante professionalita’ presenti nel nostro telegiornale e di difendere il ruolo che il Tg2 ha conquistato e deve continuare ad avere nel panorama del servizio pubblico”. “La nostra testata attraversa da anni momenti difficili – dice un comunicato sindacale – a causa del processo di digitalizzazione, questo rende il lavoro redazionale piu’ complicato e rischia di compromettere la messa in onda di un telegiornale del servizio pubblico. La presenza di un direttore responsabile e’ condizione indispensabile perche’ la digitalizzazione proceda e arrivi a compimento”. Delicato viene definito anche il momento per il Paese, “che sempre di piu’ pretende un’informazione pubblica libera non al servizio del potere politico”. Nel documento si aggiunge che “la redazione esprime grave preoccupazione per questo momento di passaggio, per il proprio futuro ed e’ determinata a farsi garante, verso i telespettatori, di un’informazione di qualita’ in grado di rappresentare il nostro paese e di raccontare la politica con completezza ed equidistanza. Un’informazione che possa essere definita di vero servizio pubblico”. (AGI) Vic