Comunicazione, Televisione

30 marzo 2011 | 11:33

Nucleare/ Tv austriaca cancella gag nucleari de “I Simpson”

Nucleare/ Tv austriaca cancella gag nucleari de “I Simpson”
Anche due emittenti tedesche e svizzere li stanno riesaminando

New York, 28 mar. (TMNews) – “I Simpson” dovranno rivedere il proprio copione dopo che la Tv austriaca ha ‘censurato’ alcune battute della sitcom animata ideata da Matt Groening, mentre un riesame approfondito delle puntate è in corso anche in Germania e Svizzera. Il motivo? I continui riferimenti ai quasi disastri nucleari provocati da Homer, il simpatico papà  della famiglia gialla che lavora in una centrale nucleare. Dopo la crisi nucleare all’impianto giapponese Fukushima-1 provocata dal catastrofico terremoto che ha colpito il paese asiatico lo scorso 11 marzo, anche le gag della popolare serie televisiva americana sono diventate tossiche.
Preoccupate di non urtare la sensibilità  dei propri telespettatori, le emittenti televisive che trasmettono “I Simpson” in Germania, Austria e Svizzera hanno optato per un riesame degli episodi della serie, alla ricerca di qualsiasi riferimento umoristico a possibili fusioni nucleari.

La tv austriaca Orf ha già  rimosso due episodi della serie dalla sua programmazione e ha posticipato la messo in onda di altre otto puntate fino a fine aprile. Finora né l’emittente televisiva tedesca Pro7 né la svizzera Sf hanno rimosso alcun episodio.
Ambedue i canali hanno però ammesso che stanno ricontrollando tutte le puntate passate della serie per rimuovere qualsiasi riferimento “inadatto”.
I pericoli dell’energia nucleare sono uno dei temi principali della sitcom animata che già  nella sigla di apertura di ogni puntata inserisce un riferimento all’argomento. Il primo episodio de “I Simpson” è andato in onda nel 1987, un anno dopo il disastro alla centrale nucleare ucraina di Chernobyl.

A24

281922 mar 11