Comunicazione

06 aprile 2011 | 14:08

Rai/ Pd: Da Ferrara esagerazioni faziose, silenzio complice Dg

Rai/ Pd: Da Ferrara esagerazioni faziose, silenzio complice Dg
Non trasformi spazio informazione in momento propaganda

Roma, 6 apr. (TMNews) – “Probabilmente ieri sera il direttore generale della Rai era distratto, altrimenti avrebbe senz`altro telefonato in diretta a Giuliano Ferrara per chiedergli maggiore equilibrio, come è solito fare in altre occasioni”. Lo afferma Matteo Orfini, responsabile cultura della segreteria nazionale del Pd.
“Il direttore del Foglio – prosegue – si è infatti sostituito alla magistratura celebrando il processo Ruby, naturalmente assolvendo il premier e censurando i magistrati, il tutto in 5 minuti. Un processo in effetti assai breve, che probabilmente è il modello a cui si ispira il ministro Alfano. Sempre in 5 minuti i giudici sono stati paragonati a integralisti islamici, con tanto di video di un dibattito polemico in diretta tra un mufti e una giovane attrice. A Gad Lerner è andata appena meglio. La trasmissione di Ferrara – prosegue Orfini – ha un format particolare, si tratta di un editoriale nel momento di massimo ascolto della rete principale del servizio pubblico. Non c`è nulla di paragonabile nel palinsesto Rai, le trasmissioni che tanto irritano la maggioranza e il direttore generale prevedono sempre una pluralità  di voci”

“Chiediamo al direttore generale, è normale? E lo chiediamo anche a Giuliano Ferrara, che è abbastanza esperto e intelligente da sapere – conclude Orfini – che trasformare uno spazio di informazione in un momento di propaganda è tutto fuorché buon giornalismo.”

Red/Mdr

061451 apr 11