Tlc/Gubitosi:Big player come Google contribuiscano a investimenti

Tlc/Gubitosi:Big player come Google contribuiscano a investimenti
“Cost sharing con operatori come Yahoo e Facebook”

Roma, 6 apr. (TMNews) – Anche i big player di internet come Google devono contribuire agli investimenti per il potenziamento della rete. Lo ha auspicato l’amministratore delegato di Wind, Luigi Gubitosi, nel corso di un’audizione al Senato nell`ambito dell’indagine conoscitiva sulle prospettive di sviluppo della rete a banda larga.

Secondo Gubitosi, “per rendere possibili gli investimenti necessari allo sviluppo della rete ed evitare il sovraffollamento di Internet bisognerà  continuare a investire e occorrerà  trovare una maniera di avere una sorta di `cost sharing` per far sì che i grandi player di Internet, come Google, Yahoo, Amazon e Facebook, contribuiscano alla spesa stessa”.

Gubitosi ha quindi evidenziato che “i grandi operatori come Google, Yahoo, Amazon, Facebook, che operano attraverso le nostre reti, le utilizzano e aumentano il traffico in maniera importante, evidentemente ottengono grandi benefici economici.
Questo provoca un grosso problema in quanto lascia gli operatori da soli a sostenere gli alti costi per gli investimenti”. Quanto alla fibra ottica, infine, Gubitosi ha osservato che “il coinvestimento è essenziale per raggiungere risultati in tempi ragionevoli. Importanti sono anche tempi e modi dello switch off tra rame e fibra ottica”.

Pie

061645 apr 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci