Comunicazione, Editoria, New media, TLC

06 aprile 2011 | 16:15

Tlc: Parisi, ricorrere a modelli di gestione traffico web

06 Apr 2011 17:14 CEDT Tlc: Parisi, ricorrere a modelli di gestione traffico web

Dowjones

ROMA (MF-DJ)–”E’ indispensabile ricorrere a modelli di gestione del traffico non discriminatori per mitigare gli effetti della saturazione della rete e garantire che tutti accedano nel modo migliore ai contenuti che cercano”. E’ quanto ha affermato nel suo intervento odierno al Senato l’a.d. di Fastweb, Stefano Parisi, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sullo sviluppo della banda larga e sulla neutralita’ della rete di comunicazione.

“La gestione delle reti – spiega Parisi – e’ importante per creare nuovi modelli di business a sostegno degli investimenti”. Con i nuovi modelli di traffico telematico, “il valore generato da Internet e’ catturato in misura maggiore da motori di ricerca, social network, aggregatori di contenuti on line e aziende che sviluppano strumenti per accedere a Internet; mentre gli operatori di connettivita’ hanno una profittabilita’ nettamente inferiore a fronte di ingenti investimenti richiesti per assicurare il funzionamento della rete. La situazione diventera’ ancora piu’ esasperata con gli investimenti necessari per la costruzione delle Reti di Nuova Generazione”.

A tutela della ricchezza di sviluppi e risorse che garantirebbe la gestione delle reti, secondo Parisi “e’ indispensabile evitare soluzioni normative premature che ingessino l’evoluzione del mercato”. L’a.d. di Fastweb ha concluso il suo intervento sottolineando che “imporre la neutralita’ della rete porterebbe al risultato paradossale di gravare in modo iniquo sulle bollette pagate dagli utenti finali, a prescindere dall’uso che fanno dei servizi a banda larga”. com/dar

(END) Dow Jones Newswires

April 06, 2011 11:14 ET (15:14 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.