Tiscali: vuole chiudere il capitolo Wol

07 Apr 2011 08:40 CEDT Tiscali: vuole chiudere il capitolo Wol (MF)

Dowjones

MILANO (MF-DJ)–Dieci anni di valutazioni con i legali di fiducia, di trattative non facili con le controparti estere e di contenziosi finiti addirittura alla Corte Suprema olandese.

Adesso, si legge in un articolo di MF, Renato Soru, fondatore, azionista di riferimento e top manager di Tiscali vorrebbe chiudere la vertenza, nata dopo l’acquisizione di World Online. (Wol).Un’operazione che si perde nella notte dei tempi della new economy (e del Nuovo Mercato). Un affare, concretizzatosi nel settembre del 2000, che fece dell’isp sardo il secondo operatore internet su scala europea con 5 milioni di abbonati, pronto a insidiare il colosso T-Online. Quel merger, del valore di 5,9 miliardi, apprezzato sia dalla Borsa di Milano che da quella di Amsterdam, nell’arco di qualche mese provoco’ una serie di azioni legali da parte di alcune associazioni di piccoli azionisti, che si sono trascinate fino a oggi.Una zavorra di cui l’ex governatore della Sardegna, dopo il suo ritorno al timone di Tiscali, avrebbe deciso di liberarsi definitivamente. “In relazione a un accordo preliminare di componimento raggiunto nel mese di novembre”, si legge nella relazione di bilancio 2010 di Tiscali, “tra le istituzioni finanziarie incaricate della quotazione in borsa e le Fondazioni il gruppo, tenuto anche conto della specifica copertura assicurativa, sta esplorando l’eventuale possibilita’ di una soluzione transattiva”. red/lab

(END) Dow Jones Newswires

April 07, 2011 02:40 ET (06:40 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci