Comunicazione, Editoria, New media, TLC

07 aprile 2011 | 10:48

Tlc: Bernabe’, big Internet contribuiscano a investimenti rete

07 Apr 2011 11:40 CEDT Tlc: Bernabe’, big Internet contribuiscano a investimenti rete

Dowjones

ROMA (MF-DJ)–”La crescita esponenziale del traffico originato dai fornitori di applicazioni e servizi Over The Top sta mettendo a rischio la sostenibilita’ economica di Internet per gli operatori di rete”, per questo anche i big di Internet, i cosiddetti “Over the Top” come Google, Yahoo, e i social network (come Facebook) devono dare il loro contributo allo sviluppo delle infrastrutture di rete.

Lo ha detto nel corso di un’audizione al Senato l’a.d. di Telecom Italia, Franco Bernabe’, spiegando “nei prossimi 4 anni, gli operatori dovranno investire circa 20 mld per preservare le attuali prestazioni delle reti mobili. Considerando anche gli aumenti di capacita’ necessari sulle reti fisse, gli investimenti complessivi superano 30 mld euro, pari a circa il 10% del fatturato annuo dell’industria”.

“L’acquisizione dei ricavi incrementali necessari a finanziare tali investimenti – ha messo in evidenza l’a.d. – sara’ una sfida non facile per il settore considerando, da un lato, la crescente pressione competitiva e, dall’altro gli ulteriori ingenti, investimenti che gli operatori dovranno sostenere per acquisire le frequenze per i servizi mobili di quarta generazione e realizzare le reti di accesso in fibra”. “Questa sfida – ha sottolineato – potra’ essere vinta solo innovando in modo significativo l’attuale modello di business che ha consentito agli Over The Top di raggiungere, a livello mondiale, ricavi totali analoghi a quelli conseguiti dagli operatori di rete per l’accesso ad Internet (circa 130 miliardi di euro nel 2010), pur non essendo gravati dagli elevati investimenti infrastrutturali di questi ultimi”. Sara’ dunque necessario prevedere “meccanismi che aumentino la contribuzione degli Over The Top”, ha concluso. vs

(END) Dow Jones Newswires

April 07, 2011 05:40 ET (09:40 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl