TV/ASCOLTI: RETI RAI CONQUISTANO PRIME TIME E INTERA GIORNATA

TV/ASCOLTI: RETI RAI CONQUISTANO PRIME TIME E INTERA GIORNATA
(ASCA) – Roma, 7 apr – Le reti Rai hanno vinto, ieri mercoledi’ 6 aprile, il prime time con 11 milioni 124 mila spettatori (39.74) e l’intera giornata con 3 milioni 920 mila spetttaori (39.65). L’ultimo appuntamento con ”Centocinquanta”, la trasmissione condotta da Pippo Baudo e Bruno Vespa, in onda in prima serata su Rai1, ha ottenuto 2 milioni 947 mila spettatori pari al 12.13 di share. Grande seguito su Rai2, sempre in prima serata, per l’incontro di Champions League Chelsea-Manchester che ha realizzato una media di 3 milioni 57 mila (10.91). In particolare il primo tempo ha totalizzato 2 milioni 987 mila spettatori e il 10.52 di share, mentre il secondo 3 milioni 122 mila e l’11.28. Su Rai3 continua il successo di ”Chi l’ha visto?”. La trasmissione condotta da Federica Sciarelli ha segnato 3 milioni 470 mila spettatori e il 13.02 di share. In seconda serata su Rai1 ”Fratelli d’Italia” e’ stato visto da 898 mila spettatori pari all’11.84 di share. Su Rai2, la trasmissione a cura di Rai Sport, ”Novantesimo Minuto Champions” ha totalizzato 1 milione 446 mila spettatori (6.83). Su Rai3, sempre in seconda serata, il programma di Serena Dandini ”Parla con me” ha avuto un seguito di 1 milione 288 mila spettatori con l’8.75. Da segnalare l’ottimo risultato nel preserale di Rai1 de ”L’eredita”’ che nel primo segmento ha totalizzato 3 milioni 548 mila spettatori (23.84) e, nel secondo, ha raggiunto 4 milioni 960 mila (24.87). ”Qui Radio Londra” di Giuliano Ferrara e’ stato visto da 4 milioni 686 mila spettatori (18.07). Straordinario risultato di ascolti su Rai4 per il film ”Shaft”, proposto in prima serata, che ha raccolto 643 mila spettatori pari al 2.31 di share.
red/cam /cam

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi