Editoria

09 aprile 2011 | 11:49

Lodo Mondadori/ Berlusconi: 750 milioni rapina a mano armata

Lodo Mondadori/ Berlusconi: 750 milioni rapina a mano armata

Contro di me in atto attacco anche patrimoniale

Roma, 9 apr. (TMNews) – Ora “contro di me è in atto anche un attacco patrimoniale”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, riferendosi al risarcimento per il Lodo Mondadori. La cifra di 750 milioni, ha aggiunto durante il convegno degli ex Dc-ex Psi, è una “rapina a mano armata”.

Lodo Mondadori/ Berlusconi: 750 milioni rapina a mano armata -2-

Riconosciuti i danni così alti a fronte di valore di 250 milioni

Roma, 9 apr. (TMNews) – Ora “contro di me è in atto anche un attacco patrimoniale”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, riferendosi al risarcimento per il Lodo Mondadori. La cifra di 750 milioni, ha aggiunto durante il convegno degli ex Dc-ex Psi, è una “rapina a mano armata”.

“A Milano c’è un giudice – ha detto il premier – di cui potrei dire molto, che ha formulato una sentenza a favore della tessera numero uno del Pd, De Benedetti, attribuendoci 750 milioni di danni per un lodo a cui la Mondadori fu costretta per una vera e propria estorsione subita per un intervento della politica di allora che disse a Berlusconi ‘non puoi entrare in Mondadori’. Io decisi di tenermi le televisioni”. Tale risarcimento, a giudizio di Berlusconi, è una “rapina a mano armata”. “De Benedetti – ha aggiunto il premier – si alzò dal tavolo saltando di gioia, io rimasi sconfortato e ora alla Mondadori, che ha 252 milioni di valore, si chiede di risarcirne 750. Definire questo fatto rapina a mano armata è il minimo”.