RAI: ZAVOLI, NON SI PRIVI DI PROGRAMMI CHE SONO PATRIMONIO INFORMATIVO

RAI: ZAVOLI, NON SI PRIVI DI PROGRAMMI CHE SONO PATRIMONIO INFORMATIVO
(ASCA) – Roma, 12 apr – ”Secondo voci amiche e nemiche la Rai sarebbe incline a privarsi di programmi (e relativi conduttori) che non si occupano di apicultura e nondimeno riscuotono un successo che ha cospicui ritorni anche pubblicitari. E a questo proposito mi domando se potrebbe essere considerata un’indebita ingerenza l’eventuale giudizio di una Commissione la quale esercita, per mandato del Parlamento, la funzione d’indirizzo e di vigilanza sulla Rai. Nei giorni in cui si inaugurano trasmissioni che arricchiscono l’offerta del Servizio pubblico, stento a credere che si possa al tempo stesso immaginare la soppressione – se di questo si tratta – di programmi (e quindi di ideatori e conduttori) ormai parte integrante del patrimonio informativo del Servizio pubblico”. Lo ha dichiarato il sen. Sergio Zavoli, Presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.
com/mar /mar

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi