New media, TLC

13 aprile 2011 | 10:14

TELECOM: BERNABE’, DA FINDIM LISTA DI QUALITA’,PERSONALMENTE DISPIACIUTO

TELECOM: BERNABE’, DA FINDIM LISTA DI QUALITA’,PERSONALMENTE DISPIACIUTO
(ASCA) – Rozzano (Mi), 12 apr – ”Mi dispiace personalmente per Findim, che aveva presentato una lista di qualita’ con persone meritevoli di entrare in consiglio di amministrazione”. Questo il primo commento ‘a caldo’ di Franco Bernabe’, ad di Telecom, sull’eslusione dal board del gruppo di Tlc degli uomini proposti da Findim, cassaforte della famiglia Fossati e secondo azionista del gruppo con il 4,98% del capitale, nella sua lista di minoranza. Occorre pero’ tenere presente, ha osservato ancora Bernabe’ parlando con i giornalisti al termine delli”assembela, che ”i meccanismi dello statuto sono quelli che sono” e che quindi ”lo statuto ha impedito di nominare i consiglieri di Findim”. La questione, secondo il top manager, non riguarda soltanto Telecom ma e’ piu’ generale ed e’ percio’ destinata ad allargarsi a tutto il panorama delle societa’ quotate italiane: ”E’ una situazione che si ripetera’ perche’ ora i fondi non hanno piu’ vincoli temporali per il deposito delle azioni”. Ed e’ per questo che ”serve una riflessione” da parte di ”tutto l’insieme delle societa’ quotate italiane”. Una riflessione comune da fare pero’ soltanto ”alla fine di questa stagione assembleare”.
fcz/sam/alf