Rai/ Usigrai: Azienda è come pugile che combatte con mani legate

Rai/ Usigrai: Azienda è come pugile che combatte con mani legate

“Tremonti ci ascolti,non chiediamo risorse ma norme per cambiare”

Roma, 14 apr. (TMNews) – ” Al momento Rai è come un pugile che sul ring della concorrenza combatte a mani legate”. Lo ha sottolineato il segretario Usigrai Carlo Verna, richiamando la relazione della Corte dei Conti sull’azienda di servizio pubblico radiotelevisivo che “spiega con l’autorevolezza che non fu evidentemente riconosciuta al nostro intervento in commissione parlamentare di vigilanza come un dibattito sulla Rai non sia più rinviabile”. “Al contratto di servizio – ha ricordato – demmo parere negativo per le stesse ragioni che evidenziano i giudici contabili: l’inadeguatezza in tema di copertura dei costi che lo svolgimento del servizio pubblico comporta. Su questo tema e su quello della natura giuridica che impone all’azienda di agire, in regime di concorrenza multipiattaforma, da pubblica amministrazione occorre una fase di negoziazione con i soggetti istituzionali interessati. Noi cominceremo chiedendo udienza al ministro Tremonti, che tranquillizziamo subito. Non andremo a chiedere all’azionista risorse, nonostante il fondamentale riconoscimento che la Corte dei conti fa, ma l’impegno per norme che ci consentano di svolgere il nostro ruolo in un sistema in profonda trasformazione”.

Red/Arc

141629 apr 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi